I termometri sono pericolosi?

Il termometro è uno strumento indispensabile. In casa ce ne dovrebbe essere almeno uno, di ultima generazione. Di certo la prima parola che vi si associa è “febbre“, giacché il modello più comune è quello che misura la temperatura corporea. Ve ne sono però di tante altre tipologie con fini diversi. Ci sono, infatti, termometri alimentari, per gli ambienti e per gli animali. Ovviamente tutti misurano la temperatura e tutti “funzionano” allo stesso modo. A cambiare è il discorso estetico e alcune caratteristiche “tecniche” richieste dal soggetto (persona, alimento, animale, ambiente) di cui è necessario rilevare la temperatura.

Il termometro, però, è tanto indispensabile quanto sicuro?

 

Niente mercurio!

L’impiego di termometri al mercurio per misurare la temperatura corporea era comune fino a parecchi anni fa. Probabilmente, in casa, in qualche cassetto se ne nasconde ancora uno. Il termometro con la colonnina contenente questo metallo di color rosso, offriva il vantaggio di una misurazione abbastanza precisa. Purtroppo aveva anche un rischio intrinseco non indifferente. Il mercurio è un metallo tossico. A chi non è capitato, di rincorrere le buffe palline di mercurio fuoriuscite dal termometro erroneamente caduto a terrà? Fortunatamente, da parecchi anni la sua vendita è stata vietata in Italia.

Stop al mercurio dal 2009

Con decreto ministeriale pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 18 ottobre  2009 il nostro Paese ha fatto sua la direttiva europea che vietava gli strumenti di misurazione contenenti mercurio in quanto pericolose e dannose per la salute umana e per l’ambiente.

Attenzione ai modelli in vetro

Il corpo del termometro spesso è di plastica resistente, ma può essere anche realizzato in vetro. In questo caso, bisogna avere cautela nell’uso e nel riporlo nella suca custodia. Il tutto, però, senza particolari ansie ma esattamente al pari di un qualsiasi oggetto “delicato” prodotto in questo materiale.

Termometro a infrarossi con il laser

Il termometro laser a infrarossi è il pronipote del vecchio termometro a mercurio.  Pratico e basato su una tecnologia al passo con i tempi, è in grado di rilevare la temperatura “a distanza”. Basta solo puntare il raggio laser verso il soggetto di cui bisogna conoscere la temperatura. I dispositivi che vantano questa tecnica sono molto precisi e sono impiegati in molti campi diversi. Giacché però è un raggio laser a rilevare la misurazione, è importante essere molto cauti durante il loro uso.

Cautela con i bambini

Utilizzare un termometro laser a infrarossi per misurare la temperatura dei bambini è ideale per la sua praticità. Il bambino non si accorge nemmeno di quello che gli si sta facendo. Però nel suo uso bisogna fare particolare attenzione. Il laser non deve assolutamente coinvolgere la vista, quindi evitare la misurazione frontale e preferire quella temporale.

 


Web editor, laureata in Lingue con parecchi anni di insegnamento alle spalle e il giornalismo nel dna, amo scrivere (e leggere!) di tutto e di più. I miei hobby? Cantare, fotografare e fare origami. Attenta all’alimentazione “sana” e alla gastronomia di nicchia, adoro il mondo dei bambini e tutto ciò che ruota intorno agli animali da compagnia: ovviamente in chiave hi-tech e all’avanguardia!

Classifica dei Migliori Prodotti

Back to top
Migliore Termometro